Alessandra Amicarelli

marionettista, scenografa, regista, performer, formatrice.

Scenografa diplomata con lode presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano nel corso di scenografia con una tesi intitolata Shakespeare e il teatro di marionette.

Marionettista diplomata con menzione speciale presso il corso triennale dell'Ecole Nationale Supérieure des Arts de la Marionnette di Charleville-Mézières (ESNAM), istituzione riconosciuta a livello mondiale come il polo di formazione d'eccellenza per le arti della marionetta.

Per essere stata la prima allieva italiana ad accedere alla formazione ESNAM ha ottenuto il riconoscimento di due borse di studio triennali: la prima ottenuta dalla Fondazione Cariplo, la seconda dalla Fondazione Ravasio di Bergamo.

Durante i 3 anni di studio a Charleville-Mézières ha avuto come maestri, tra gli altri: Margareta Niculescu, Claire Heggen,  Eloi Recoing, Jean-Pierre Lescot, Henrik Yurkowski, Alain Recoing, Alain Mollot, Henk Boerwinkel, Jan Dvorak, Patrick Henniquau, François Lazaro, Frank Soehnle, Roland Fichet.

Perfeziona la sua formazione di scenografa grazie a due borse di studio ottenute dall'Institut International de la Marionnette per seguire i corsi di formazione professionale La Poétique de l'espace: Théâtre visuel, corso di primo livello co-diretto da Joseph Svoboda e Leszek Madzik e La recherche de l'espace dramatique, corso di secondo livello diretto da Joseph Svoboda.

Successivamente si perfeziona in pedagogia artistica per l'infanzia presso l’Istituto Internazionale Loris Malaguzzi Reggio Children di Reggio Emilia.

Nel 2000 inizia il percorso professionale come assistente alla regia e interprete nello spettacolo Arden/Ardennes, regia del marionettista newyorkese Roman Paska, nell'ambito del programma di creazione Taxi 2M dell'Institut International de la Marionnette. Questo spettacolo partecipa al Festival di Avignone, effettua una tournée in Svezia e in Finlandia per il Festival Non stop Puppets Itinerary ed è programmato al Théâtre du Rond Point di Parigi.

Nel 2001, nell'ambito del programma Taxi 2M(IIM) diventa assistente alla regia di Fabrizio Montecchi nello spettacolo di teatro d'ombre Miracolo a Milano, coproduzione del Teatro Gioco Vita, Piccolo Teatro di Milano, Institut International de la Marionnette.   

Sempre nel 2001, è assistente e direttrice di scena nello spettacolo Macbeth per Pupi e Cunto di Mimmo Cuticchio.

Nel 2002 fonda la Compagnia StultiferaNavis, compagnia di teatro di figura contemporaneo, per la quale negli anni successivi firma come regista e scenografa svariati spettacoli, installazioni e scenografie immersive, creazioni pensate per un pubblico senza distinzione di età, prodotte grazie al sostegno di numerosi partner culturali europei, presentate  in Francia, Spagna, Svizzera, Lussemburgo, Romania, Belgio, Israele, Italia. 

 

L'esperienza della Compagnia StultiferaNavis si è basata su una modalità artistica di ricerca e sperimentazione intrecciata ad una solida capacità di produzione ed organizzazione in grado di poter accogliere numerosi collaboratori di diversa formazione e provenienza, con l'obiettivo di indagare il dialogo tra le diverse forme del teatro di figura e vari linguaggi artistici, portando un'attenzione particolare al ruolo dello spettatore all'interno del dispositivo performativo.

 

Dal 2010 la compagnia ha sede stabile a Charleville-Mézières, capitale mondiale del teatro di marionette.

E' stata artista sostenuta triennalmente dal Théâtre aux Mains Nues di Parigi diretto da Eloi Recoing.

 

Artista in residenza triennale presso la Maison du Geste et de l'Image di Parigi.

 

Artista selezionata per la residenza a lungo corso Qu(ART)ier a Lille, progetto finanziato dal Ministero della Cultura Francese DRAC Nord Pas de Calais e dalla Ville de Lille.

In quanto formatrice conduce regolarmente laboratori e formazioni professionali intorno alle arti del teatro di figura contemporaneo.

Nel 2011 dirige a Parigi uno dei capitoli della formazione professionale Les Arts de la Marionnette et l’Espace Urbain, progetto organizzato dalla Maison du Geste et de l'Image di Parigi in collaborazione con i teatri Compagnonnage Marionnette d'Ile de France e con la Maison des Pratiques Artistiques Amateurs, il Théâtre de la Marionnette à Paris, l'Institut International de la Marionnette / Ecole Nationale Supérieure des Arts de la Marionnette, Théâtre de la Marionnette et des Arts Associés (THEMAA), l'Association Nationale de Recherche et d'Action Théâtrale (ANRAT), il Festival Mondial des Théâtres de Marionnettes, il Centre Régional de Documentation Pédagogique de Lyon (pôle théâtre).

Nel 2012 dirige la formazione professionale (AFDAS) organizzata da Marionnettissimo a Tolosa  Arts marionnettiques et arts numériques : manipuler l'espace?. Lo scopo di tale formazione era di sensibilizzare alla manipolazione della marionetta a presa diretta nell'interazione con uno spazio scenografico che evolve attraverso l'immagine video proiettata grazie all’uso di applicazioni di programmazione a nodi quali Quartz Composer e Isadora.

In ambito carcerario ha diretto formazioni professionali ai mestieri della scenografia presso la popolazione carceraria del carcere di massima sicurezza di Costarelle (L’Aquila) e in Francia l'atelier permanente Théâtre de marionnettes, de la construction à la représentation presso la Maison d’Arrêt di Charleville-Mézières.

​Nel 2016 lascia la direzione artistica della Compagnia StultiferaNavis, che continua in Francia il suo percorso di creazione con la direzione artistica di Julie Linquette, e torna a vivere a Milano, sua città natale.

​Qui inizia a sviluppare collaborazioni con varie realtà culturali (tra cui Teatro Franco Parenti, Bagni Misteriosi, Cascina Cuccagna, BookCity Milano) attraverso la creazione di installazioni, mostre, laboratori di iniziazione al teatro di figura contemporaneo.

Nel 2018 apre SPAZIO LABORATORIO FONTANILI - TEATRO ANIMATO, un luogo per la ricerca e la creazione personale e contemporaneamente per lo sviluppo di progetti di diffusione e conoscenza delle arti della marionetta contemporanea.

Nel 2019 Spazio Laboratorio Fontanili - Teatro Animato entra a far parte della rete Manifatture Aperte promossa dall'assessorato alle Politiche per il Lavoro e Attività Produttive del Comune di Milano.